Mission   Titoli USA   Trasformazione    Apostille   Validità   Etica   Sicurezza
Leggi & Sentenze   L'Antitrust   Mario monti   L'Autore   Accrediti   Merito 
Disclaimer   L'Esperienza   Considerazioni   NEWS   l'onore  Informazioni
   

Utile a sapersi

Notizie importanti sui titoli USA

Una Sentenza che smonta le regole delle corporazioni

L'Università costruita attorno all'Uomo

La Conoscenza contro il Potere

Per sincerità e verità ti comunico la verità sui titoli USA

Titoli USA - Bachelor - master Degree - Doctorate

Determinazione - consapevolezza 

 Pregherei di leggere la lunga premessa  necessaria per mettere a fuoco il problema. Non mi stanco mai di ribadire certi concetti che il Potere cerca di proporre ma che, non hanno nessun effetto nella pratica delle cose. Nella Cultura intesa come diritto di tutti, non si possono applicare leggi atte a "bloccare" l'evoluzione dell'essere umano in quanto tale. Voglio dire che: "lo Stato può intervenire sulle cose fisiche anche su noi stessi ma... non può controllare le nostre conoscenze e non ci può impedire di istruirci, nella maniera che riteniamo più opportuna".

  

 

  APOSTILLE DOCUMENTO

 





























































 

Introduzione

Nuovi mezzi

Nuove regole
Nuovo sistema Verità sui titoli USA HOME
 

Pregherei di leggere la lunga premessa  necessaria per mettere a fuoco il problema. Non mi stanco mai di ribadire certi concetti che il Potere cerca di proporre ma che, non hanno nessun effetto nella pratica delle cose. Nella Cultura intesa come diritto di tutti, non si possono applicare leggi atte a "bloccare" l'evoluzione dell'essere umano in quanto tale. Voglio dire che: "lo Stato può intervenire sulle cose fisiche anche su noi stessi ma... non può controllare le nostre conoscenze e non ci può impedire di istruirci, nella maniera che riteniamo più opportuna".

   

STRANO MA VERO (breve parentesi): 

Il titolo di "dottore" che nel nostro paese si consegue con la sola laurea non ha valore all'estero. In Italia, dopo la laurea, agli occhi del mondo siamo laureati ma non "dottorati". In Gran Bretagna - America - Spagna - Francia - Germania e Portogallo... si diventa dottori solo dopo aver svolto il dottorato di ricerca, che si consegue dopo uno o due titoli di studi intermedi. Perciò se dovessimo trovarci in America con una Laurea italiana, non siamo considerati dottori. Negli USA per poter essere un "dottore"  (e poter usare il suffisso "Dr.") occorre aver conseguito un titolo di Doctorate. Come vedete la situazione dei riconoscimenti è reciproca e... il MIUR naturalmente si guarda bene dal pubblicizzare certe realtà.

 

Innovazione:  ha senso in un mondo interconnesso tramite Internet, dove qualsiasi dato - nozione - scientifica e tecnologica, può essere recepita in Rete, con pochi click di Mouse.

Innovazione di idee proiettate alla logica di una Giustizia giusta per tutti. In un mondo dove ognuno deve dare il meglio di se, e pertanto occorre: saggiare e valorizzare l'Esperienza acquisita; trasformandola in un titolo che possa fa risplendere ognuno per quello che realmente è.  Non per quello che vuol fare credere approfittando dei diritti acquisiti che sempre non rispecchiano la vera realtà.

Il valore di una persona non si deve giudicare attraverso un pezzo di carta ma... con l'esperienza, l'unica che può mostrare un dato di fatto incontrovertibile. Voglio dire che: un soggetto provvisto di una Laurea concessa in nome di una Legge, può alla prova dei fatti rivelarsi completamente in'adatto e pertanto il suo titolo in quel momento non valere assolutamente nulla! 

Non si può assolutamente ignorare la competenza di chi ha lavorato in un determinato campo per 10 - 20 anni perché (giustamente) negli anni ha compiuto il suo lavoro ed ha acquisito competenze, le quali:

  • debbono avere valore  

  • Essere considerate.

  • Premiate.

  • Rappresentare una qualificazione certa.

  • Essere riscontrate.

  • Trasformate in titoli  dottorali o ingegneristici.

Nessuno Stato - nessuna Legge, possono ignorare la competenza umana, perché ciò significherebbe  "DITTATURA". In un mondo civile e produttivo, che deve produrre per far fronte hai bisogni dove occorre sfruttare tutte le risorse umane... coloro che sanno, debbono essere considerati.

Non ho letto la Legge sulle università scritta nel 1938 e modificata con gli anni, perché come tutte le leggi è abbastanza ermetica capibile sono dagli addetti ai lavori, i quali riescono a "modellarla" secondo le esigenze del momento. In questo modo, il Potere riesce ad estrarre dalla suddetta Legge, tutte quelle regole più o meno chiare che, poi vengono usate a pro delle  "CORPORAZIONI" (Albi ed Ordini professionali). Non desidero neanche capire una Legge che per certi aspetti è "ANTICOSTITUZIONALE".

Ai signori del Potere (che non temo affatto!), vorrei dire che, le persone debbono essere giudicate con principio di "verità", non esclusivamente per la presentazione di un Diploma che può essere importante ma che, non può garantire in senso assoluto, quello che il titolare realmente è capace di fare. Bisogna si, dare importanza ai certificati ma... le capacità debbono essere sempre riscontrate sul campo, perché è compiendo le azioni  giuste che, si riescono a produrre gli effetti. 

La conclusione è che:un Diploma o Laurea di per se stessi non hanno nessun valore pratico; non per nulla nella maggior parte dei paesi a partire dall'America piuttosto che Inghilterra, i titoli non hanno nessun valore Legale. Nella maggior parte dei paesi industrializzati, il valore di una Laurea, viene dato dal prestigio dell'Università che lo ha concesso e... (guarda!!) dal prestigio o competenze che si riescono a dimostrare. Dunque: "non più una garanzia di Stato e perciò di legalità ma, di PRESTIGIO.  

Nuovi mezzi

Sono d'accordo su fatto che le università, rappresentino il tempio del sapere ed è giusto che abbiano un'importanza particolare ma... stiamo attenti: 

  • Il sapere è un diritto di tutti.

  • tutti abbiamo bisogno di conoscere il nostra mondo.

  • Tutti abbiamo il diritto di acquisire il sapere.

  • Il Sapere oltre che un diritto è un dovere.

  • Chiunque deve potere frequentare qualsiasi Università.

  • l'istruzione deve essere GRATIS per tutti.

  • Dovere di chi comanda è provvedere all'Istruzione per tutti!

Nella realtà:  frequentare le università non è appannaggio di tutti e... non tutti possono fare una libera scelta. Per esempio pochi possono frequentare  il San Raffaele - la Sapienza piuttosto che la Bocconi di Milano. Per certe università occorrono tanti soldi che pochi possono disporre. 

Nel momento che uno Stato non può provvedere all'Istruzione per tutti...  non può far valere una Legge  concernente l'Istruzione. Pertanto non esistono sfoghi di Legge perchè la stessa viene disattesa. 

A questo punto: se lo Stato non mi da la possibilità di istruirmi, nelle università perché non ho le risorse economiche malgrado io abbia desiderio (legittimo)  perchè voglio migliorarmi - conoscere -  progredire, cosa debbo fare?? 

Anticamente (in America fina dal 1860), esistevano le scuole per corrispondenza, con le quali chiunque con una poca spesa poteva seguire qualsiasi corso (in America ci si poteva anche laureare) ed apprendere una professione o un mestiere. Grande vantaggio delle scuole per corrispondenza era il fatto che, chiunque poteva studiare senza spostarsi da casa propria e senza abbandonare il lavoro. In Italia (da parte dello Stato)  i diplomi acquisiti per corrispondenza non sono mai stati presi in considerazione.

Io (esempio vivente) ho studiato un corso per corrispondenza di Elettrotecnica negli anni: 1956 - 1959 e posso assicurarvi di avere ottenuto una preparazione eccellente che mi ha permesso di intraprendere la professione di Elettrotecnico, svolta per oltre 40anni (quarant'anni!). Successivamente al corso, ho continuato gli studi per la progettazione e il calcolo delle macchine elettriche - impianti civili e industriali. Acquisendo la capacità di un Ingegnere. Spesso mi sono confrontato con i diplomati nelle scuole di Stato e (credetemi) ho sempre avuto successo e supremazia nel campo Elettrico. Certo, il Santo MIUR può disconoscere i miei titoli ma... ingiustamente, perchè il mio "Status" è un fatto concreto dimostrabile. Dico ai responsabili dell'Istruzione: "dov'è la difficoltà? - Che cosa vi prude?? Io non vi temo e... sono tanti anni che vorrei confrontarmi con voi. Vi nascondete nelle  ombre di articoli di Legge e Comma vari ma... per me non siete rappresentativi quindi... io sono al mio posto e vi aspetto. Perché parlo in questo modo?? Semplice, perchè mi sento sicuro. 

Le scuole per corrispondenza hanno segnato il passo, non perchè non valide; semplicemente perchè nel frattempo è nata INTERNET. Oggi in Rete ci sono miliardi di pagine che chiunque può consultare - copiare - scrivere - elaborare e... studiare. In Rete è depositato tutto il sapere umano e di più. Chiunque con un collegamento ADSL con una spesa di 10 - 20 Euro al mese può  navigare 24 su 24ore.   In Rete vengono proposti dei corsi Online che chiunque con poca spesa può seguire. In Inghilterra ci sono le Open University che (per chi conosce l'inglese) può frequentare con 70 - 80 Euro per ogni anno.  Questi mezzi sono semplicemente fantastici, perchè danno la possibilità a chiunque di studiare anche se non ha il tempo o i soldi per frequentare una Università.

L'evoluzione dei mezzi di comunicazione informatici, hanno subito un progresso che è quasi incredibile. Nel 1990 il disco fisso di un Computer domestico, poteva avere una capacità di 450 Mbyte, pesare 300 - 400 grammi ed avere grandezza la metà di un libro da 400pagine. Oggi possiamo avere un disco fisso da  1 Terabyte   (1.000.000 di MByte) grande la terza parte del primo e del peso di 100grammi.  Un Terabyte corrisponde a: 1.000.000.000.000 di Byte; un Megabyte corrisponde a: 1.000.000 di Byte. la differenza è di un milione di volte.  

Esistono delle chiavette USB grandi  quanto un ciondolo capaci di contenere 8-10 Gigabyte  (8-10.000.000.000), l'equivalente di 8-10mila volumi da 350pagine!! Per domani (fra 4-5anni) sono previste delle memorie mille volte più capienti di quelle disponibili oggi,  del peso di pochi grammi che chiunque potrà portare al collo.

Senza offendere nessuno: In una simile memoria può trovare posto il contenuto di tutta la biblioteca della più grande Università esistente in Italia. Le risorse sono immense e se qualcuno volesse obiettare per l'eventuale difficoltà di trovare una determinata nozione o istruzione, in mezzo ad un Oceano di dati; rispondo che: "con l'ausilio di un Browser  e di un motore di ricerca, si può trovare un qualsiasi dato, in mezzo a 10miliardi di pagine in un decimo di secondo".

La realtà è, che grandi quantità di dati sono disponibili per tutti, perchè Internet essendo una Rete Planetaria, può essere consultata da tutti in tempo reale. I mezzi informatici sono crollati di prezzo, per cui oggi un Computer domestico ha una potenza centinaia di volte superiore ai Computer usati dalla NASA per l'invio del primo uomo sulla Luna e costa poche centinaia di Euro. Domanda: "avrà senso (tra 20anni) parlare di sistemi di studi come vengono concepiti oggi?? Ci sarà ancora la supremazia delle università, dal momento che, sistemi più potenti ed immediati saranno disponibili per tutti?" 

 

Nuove regole

Anche se la Legge sulle università italiane non è cambiata, almeno per quanto riguarda il valore Legale dei titoli di studio, c'è da considerare che non rispecchia fedelmente quanto vuole promulgare. Questo è avvenuto (inevitabile) perchè il mondo è cambiato, forse troppo in fretta per il sistema "tartaruga" o di "convenienza" della Legge sulle università (Santo MIUR). Non per niente in Italia ci sono oltre "trecentomila leggi", parecchie delle quali ormai in disuso. Le nuove regole sono dettate dai nuovi rapporti che sono stati instaurati con gli altri paesi. Rapporti di collaborazione e una Convenzione molto importante: sul APOSTILLE firmata  all'AJA nell'Ottobre del 1961 da circa 100paesi, tra i quali anche la nostra Italia!

Il APOSTILLE è nato per sostituire l'autentica dei documenti che prima si faceva presso le ambasciate. Per esempio, con il APOSTILLE, posso autenticare un Diploma conferitomi negli USA. Da quel momento il documento può circolare in tutti gli stati che hanno firmato la Convenzione dell'AJA. L'Italia non può dire che un documento APOSTILLED è fasullo. 

Può non essere accettato per un concorso pubblico o per il subentro negli ordini professionali ma... se si tratta di un "Master Degree" lo deve considerare come una Laurea, infatti, la traduzione di Master Degree da come risultato la parola "LAUREA". Posso liberamente usare il suffisso di Dottore "Dr." davanti al mio nome. 

Certo, per il Potere è inconcepibile perdere, semplicemente perchè si tratta di una macchina tritatutto (quando ci riesce) senza Anima e senza discrezionalità. Però in tutte le cause dove si è dovuto   giudicare del valore o meno di titoli stranieri, che sono state discusse davanti ad una Corte di Giustizia europea ha miseramente perso. Sembra non voler capire che siamo in piena globalizzazione e che, il mondo si sta evolvendo con una velocità esponenziale. Tanta è la velocità che certi prodotti, diventano obsoleti ancor prima di averne compreso il funzionamento.   

Nuovo sistema

Il nuovo sistema logico per quelle persone che si trovano con un certo bagaglio di esperienza è quello di mettere in gioco le competenze acquisiti in anni di lavoro in prima linea, svolgendo quei compiti  che i normali laureati nelle università tradizionali, potranno svolgere con vera competenza, solo dopo anni di tirocinio. Nelle condizioni di che ha già compiuto la professione per anni al TOP, resta una sola strada da percorrere:  

Fornire un Curriculum dettagliato sulle esperienze acquisite

Ove ce ne fosse bisogno, scrivere una Tesi di Laurea.
E... per sopperire alla mancanza di anni per il rapporto (3/1), fornire delle monografie specifiche. 
I titoli dovranno essere ad hoc e sempre "legalizzati".
E' prevista un'associazione privata con fondo di garanzia.

 

Verità sui Titoli USA

 

1)

Il Dipartimento di Educazione americano non accredita le istituzioni educative e/o i programmi. 

2)

Gli Stati Uniti non hanno un Ministero Federale dell’Educazione o altre autorità centralizzate che esercitano un controllo sulla istruzione post-secondaria in questo paese. 

3)

Gli Stati assumono vari livelli di controllo circa l’istruzione ma,in generale, le istituzioni post-secondarie possono operare con considerevole indipendenza e autonomia. 

4)

Come conseguenza istituzioni educative Americane possono variare sia nel carattere che nella qualità dei loro programmi. 

5)

L’accreditamento negli Stati Uniti è assegnato da agenzie non governative. Inoltre l’accreditamento è una scelta strettamente volontaria negli Stati Uniti e molti legittimi e legali Collegi e Università di alta qualità operano oggi senza accreditamento.

6) Il Dipartimento dell’Educazione Americano non accredita istituzioni in paesi stranieri. Non c’è alcun mandato (obbligo) da parte della legge federale perché scuole, collegi e università siano accreditate. 
7)

Molte ottime scuole non sono accreditate. Inoltre ogni agenzia accreditante ha i propri standard e quindi non c’è alcuna coerenza nazionale con accreditamento istituzionale.

 

  HOME