Mission   Titoli USA   Trasformazione    Apostille   Validità   Etica   Sicurezza
Leggi & Sentenze   L'Antitrust   Mario monti   L'Autore   Accrediti   Merito 
Disclaimer   L'Esperienza   Considerazioni   NEWS   l'onore  Informazioni
   

Utile a sapersi

Notizie importanti sui titoli USA

Una Sentenza che smonta le regole delle corporazioni

L'Università costruita attorno all'Uomo

La Conoscenza contro il Potere

Per sincerità e verità ti comunico la verità sui titoli USA

Titoli USA - Bachelor - master Degree - Doctorate

Determinazione - consapevolezza 

 Pregherei di leggere la lunga premessa  necessaria per mettere a fuoco il problema. Non mi stanco mai di ribadire certi concetti che il Potere cerca di proporre ma che, non hanno nessun effetto nella pratica delle cose. Nella Cultura intesa come diritto di tutti, non si possono applicare leggi atte a "bloccare" l'evoluzione dell'essere umano in quanto tale. Voglio dire che: "lo Stato può intervenire sulle cose fisiche anche su noi stessi ma... non può controllare le nostre conoscenze e non ci può impedire di istruirci, nella maniera che riteniamo più opportuna".

  

 

  APOSTILLE DOCUMENTO

 




























































 

  

       Leggi e sentenze italiane che regolano i Titoli Accademici degli Stati Uniti d'America.

La legittimazione dell'esercizio di queste professioni è sancito ai più alti livelli. L' odinanza n°149/88 Corte Costituzionale. Ha riconosciuto il legittimo esercizio della professione di Chiropratico (Principio poi seguito dalla Giurisprudenza per le varie medicine alternative/complementari) 

in quanto lo Stato Italiano non richiede alcuna abilitazione per l'esercizio delle professione di: Chiropratica, Osteopatia, Naturopatia, e tutte le medicine naturali non convenzionali, che la nostra legge ignora. Giacchè fino a quando lo Stato Italiano non riterrà di disciplinarle, e di richiedere per il suo esercizio una speciale abilitazione, si tratta evidentemente di un lavoro professionale tutelato ex art.35,comma Cost… ed ex.art 41 Cost…).

Decreti ministeriali

Decreto Ministeriale su www.gazzettaufficiale.it. Riconoscimento titolo straniero. Qualsiasi cittadino in possesso di laurea di qualunque università del mondo può chiedere il riconoscimento del proprio titolo per l'accesso ed all'esercizio in Italia della professione.

D.P.R. del 18 Aprile 1994 n° 389 ex 241 recita:

Gli esami della tesi finale del Dottorato di Laurea sostenuti in un dipartimento dell'Università U.S.A.  hanno lo stesso valore legale di quelli sostenuti presso la sede originale negli Stati Uniti d'America. Pertanto il Titolo Accademico da noi rilasciato ha valore legale.

Legge n. 385 del 18 Giugno 1949

Trattato di Stato - amicizia - commercio - navigazione - protocollo di firma tra l'Italia e gli Stati Uniti d'America. L'art. 1 comma 2/A permette di svolgere attività commerciale, industriale, di trasformazione, finanziaria, scientifiche, educative, religiose, filantropiche ed attività professionali.

Sentenza della Suprema Corte di Cassazione 3a Sezione penale del 13 Novembre 1954

Si è espressa favorevolmente in merito all'uso puramente accademico del Titolo degli Stati Uniti d'America.

Ministero degli Affari Esteri

Si è espresso con chiarimento concorde con Circolare del 09/10/1980.

Ministero dell'Università Italiano.

Istruzione universitaria Uff. 11, Prot. N. 2017 del 28/05/1992, cita espressamente: "Il Possessore del Titolo Accademico di Laurea U.S.A. può abbreviare lo stesso e fregiarsene sotto la firma Dottorale Dr./Dott./Dottore". 

Sentenza n° 519/95.

In tema di Osteopatia la Pretura di Trento (nello stesso senso Gip Arezzo 06/09/02 proc. n.1892/01) che sancisce come non possa affermarsi che la tecnica del massaggio e del trattamento Osteopatico (costituito da una speciale tecnica di manipolazione degli elementi ossei del corpo umano) rientrino nel campo dell'esercizio della scienza medica, trattandosi di pratiche ausiliarie prive di statuto o di ordinamento legale che non si sovrappongono all'ambito proprio della medicina Anche la Giurisprudenza amministrativa (T.A.R. Veneto sez 1 n.213/93) si muove nella medesima direzione sancendo che in base ad una lettura coordinata degli art. 35 e 41 comma 1 cost.e art 229 cc l'esercizio delle professioni per cui la legge non abbia istituito un apposito albo è in linea di principio libero.  

 

 

  HOME